Perché ci piacciono le parole


Le parole sono importanti, ma perché ci piacciono? Per i 10 anni di Una parola al giorno, abbiamo cercato una risposta a questa domanda con un libro speciale, organizzando le vostre parole preferite in un arco di nove categorie.

In breve

Perché ci piacciono le parole

In questo libro, scritto per il decennale di Una parola al giorno, alla luce delle quasi 3.700 parole pubblicate e dei riscontri di centinaia di migliaia di utenti, diamo una risposta semplice, alla domanda "Perché ci piacciono le parole?".

Le parole ci piacciono perché raccontano storie — tutte, anche quelle che sembra non lo facciano. Raccontano storie di genere diverso, alcune esplicite ed evidenti, altre riposte e intime: basta sapercele leggere dentro, imparare a riconoscerle, e quindi a raccontarle. 

In questo libro le abbiamo divise in nove categorie, nove pietre di un arco che regge questa passione, analizzate attraverso 141 esempi. Esempi scelti fra le parole che sono state fra le più apprezzate in questo decennio, ma radicalmente rinnovate. Nove generi di racconto, ciascuno illustrato e presentato, che ci catturano su piani diversi — da quelli che è bello tirare fuori durante una cena a quelli in cui segretamente ci immedesimiamo.

Un libro divertente e profondo, arricchito con illustrazioni e con una simpatica classifica finale delle parole più preferite di sempre, che basandosi sui dati di un'esperienza unica quale è quella di 'Una parola al giorno' parla di come è che ci si innamora di una parola, e di come questo amore — tutto piacere, tutto emozione — riesca a propagare significato in una comunità come fuoco da foglia a foglia.

Scopri tutti i nostri libri

Perché ci piacciono le parole

(31)

Etimologie meravigliose

(12)

Il mercato di San Benedetto

(9)

Il giro della letteratura in 80 parole

(16)